miniheadersito

facebook
instagram
whatsapp
messenger
telegram

ITALEXIT CON PARAGONE PIEMONTE 

Headessitosenzalogoesagonalesmall

Coordinamento Regionale: info@italexitconparagonepiemonte.org

 

Coordinamenti provinciali

 

- TORINO: italexitconparagone.provinciato@gmail.com

- ALESSANDRIA: italexitconparagone.alessandria@gmail.com

- ASTI: italexitconparagone.asti@gmail.com

- CUNEO: italexitconparagone.cuneo@gmail.com

- VERBANO-CUSIO-OSSOLA: italexitconparagone.vco@gmail.com

Privacy policy

bandiera

DOVE ARRIVEREMO?

23-09-2021 10:37

Italexit con Paragone - Piemonte

Notizie, Approfondimenti,

DOVE ARRIVEREMO?

Qualcuno fermerà quest'ondata di follia?

Qualcuno fermerà quest'ondata di follia?

Chi si sta occupando degli aspetti di pressione sociale che lo stato sta contribuendo a diffondere?

Qui si è persa completamente la ratio. Non solo con zelo ed entusiasmo il governo ha introdotto il lasciapassare verde per tutti i lavoratori, definendolo "una genialata", ma ha anche provveduto ad eliminare ogni possibilità di scelta, per cui molte persone si vaccineranno per non perdere il lavoro, sotto scacco, il re matto ha fatto scacco.

La sottile differenza è scegliere qualcosa con cognizione di causa, credendo in quella cosa, non scegliere poiché costretti. Non è più per salvaguardare la salute, altrimenti si affiancherebbero le cure, che ci sono per i fanatici del "non esistono alternative", ma questo non si può dire in Italia, pena l'etichetta dei resilienti, dei disobbedienti, di coloro che non comprendono la pericolosità oggi di essere sani.

Eppure il mondo ci osserva con perplessità, molti paesi operano scelte diverse, introducendo screening gratuiti ad esempio, dando la libertà di scelta che ogni individuo merita.

Non si può parlare dei contagi che avvengono nonostante i vaccini, non si può parlare delle classi in quarantena, dopo pochi giorni dall'inizio della scuola, guai ad osare porsi delle domande sugli evidenti effetti avversi dei vaccini, che comunque continuano ad esserci, non si parla più di nulla, non si può, non ci è permesso, pena l'esclusione, la censura, la negazione.

Allora cancellate la costituzione, il lavoro perde ogni diritto fondamentale; come si può in una società civile pagare per lavorare?

Ma lo capite che questa non è più una questione sanitaria? Le farmacie sono ormai padrone dei destini dei lavoratori, arricchendosi come non mai, i test salivari sì sono stati finalmente approvati, ma i molecolari, risultato che sono costosi e che danno il risultato dopo 24 ore.

E' alla luce del sole che questo governo non sta facendo nulla di concreto per aiutare e per tutelare tutti i cittadini, come è alla luce del sole che alcuni atteggiamenti accaniti sono volontariamente contro chi sceglie di non vaccinarsi.

L'Italia è l'apripista della vaccinazione di massa, senza sé e senza ma, non esiste dubbio, scelta, nulla che possa opporsi a questo carro armato istituzionale che continua ad avanzare asfaltando tutto ciò che incontra.

Viene voglia di mettere qualcosa in valigia e andarsene...

 

Vedana

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder